Index   Back Top Print

[ DE  - ES  - FR  - IT  - PT ]

LETTERA DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
AL CARD. CAMILLO RUINI IN OCCASIONE
DELLA SECONDA "GIORNATA DEL PELLEGRINO"
PROMOSSA DALL’OPERA ROMANA PELLEGRINAGGI
NELLA RICORRENZA DELLA PRIMA APPARIZIONE
DELLA VERGINE A FATIMA

 

Al Venerato Fratello
il Signor Cardinale CAMILLO RUINI
Vicario Generale per la Diocesi di Roma

Con gioia mi unisco a quanti si raccolgono oggi in Piazza San Pietro, attorno alla statua della Madonna di Fatima, per affidare all’intercessione di Maria le grandi intenzioni della Chiesa e del mondo. Venticinque anni or sono, nella stessa Piazza San Pietro, venne gravemente ferito il Servo di Dio Giovanni Paolo II: una lapide in marmo bianco, posta nel luogo esatto dell’attentato, a cura del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, ricorderà d’ora in poi quel drammatico evento.

Saluto tutti con affetto, in primo luogo i venerati Fratelli Cardinali e Vescovi presenti, ringraziando di cuore coloro che hanno ideato e realizzato questa iniziativa, che dimostra quanto sentita sia la presenza di Maria e quanto vivo sia il ricordo dell’amato Giovanni Paolo II nella Chiesa, specialmente nella comunità cristiana di Roma.

Vegli Maria sui pastori e sul popolo cristiano; guidi i  passi delle Nazioni verso il pieno compimento della volontà del Signore e ottenga per tutti la pace: pace nei cuori, nelle famiglie e fra i popoli. Possa il messaggio di Fatima essere sempre più accolto, compreso e vissuto in ogni comunità.

Con questi sentimenti imparto a Lei, venerato Fratello, e a tutti i presenti la mia affettuosa Benedizione. La Madre di Cristo protegga la città di Roma, la Chiesa e il mondo intero!

Dal Vaticano, 13 Maggio 2006

BENEDICTUS PP. XVI

 

© Copyright 2006 - Libreria Editrice Vaticana  

    



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana