Index   Back Top Print

[ DE  - EN  - ES  - FR  - IT  - PT ]

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
AGLI IMPRENDITORI PARTECIPANTI AD UN INCONTRO IN OCCASIONE
DELLA GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO

Sala Clementina
Sabato, 1° settembre 2018

[Multimedia]


 

Signor Presidente,
Signor Ministro,
Gentili Signori e Signore,

un cordiale benvenuto a tutti voi e grazie di questo incontro.

Mi rallegra il fatto che vi siate messi in cammino per riflettere in questo fine settimana, particolarmente oggi, Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato, in occasione del vostro “Foro Romano”, sull’Enciclica Laudato si’, nonché per impegnarvi ancora più adeguatamente in favore della sostenibilità. Di cuore ringrazio il Sig. Peter Kurth per le sue sentite parole di saluto.

Seguiamo San Francesco come esempio per eccellenza «della cura per ciò che è debole e di una ecologia integrale, vissuta con gioia e autenticità» (Enc. Laudato si’, 10). Per Francesco, ogni contatto con le persone e le cose concrete diventava un incontro con il Creatore. Dalla sua fede in Dio derivò la sua missione per la giustizia, per la pace e il rispetto del creato.

Anche ognuno di noi ha una responsabilità per gli altri e per il futuro del nostro pianeta. In modo simile, l’economia deve servire all’uomo, non sfruttarlo e derubarlo delle sue risorse. Oggi siamo chiamati ad avvalerci delle possibilità che la tecnologia ci mette a disposizione, con un buon utilizzo delle risorse, aiutando in particolare i Paesi più colpiti da povertà e degrado ad imboccare la via del rinnovamento e di uno sviluppo sostenibile e integrale.

Il mio auspicio è che gli uomini e le donne del nostro tempo, riconoscendosi tutti figli e figlie del Padre e Creatore che è nei cieli, contribuiscano sempre di più e sempre più concretamente affinché tutti possano condividere le risorse preziose della terra. Vi incoraggio a continuare a dare per tale scopo il vostro specifico apporto, e per questo invoco su di voi e sul vostro lavoro la benedizione del Signore.

Tante grazie e pregate per me!

 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana