Index   Back Top Print


GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica delle Palme, 24 marzo 1991

 

1. Prima della recita dell'"Angelus", desidero rivolgere un pensiero ai numerosi giovani che hanno preso parte a questa solenne liturgia della Domenica delle Palme, celebrando così anche la Giornata della Gioventù.

Grazie, carissimi giovani, per la vostra partecipazione così spontanea e viva! Il Papa conta su di voi! Siate sempre fedeli a Cristo, Redentore e Maestro! Egli possiede la chiave della vostra vita e dell'intera storia umana, Lui che ha detto: "Io sono la via, la verità e la vita". Il messaggio di Cristo è esigente, ma è il solo che vi consenta di realizzare appieno l'aspirazione alla verità e al bene, che pulsa dentro di voi.

2. "Avete ricevuto uno spirito da figli" (Rm 8,15). Queste parole dell'apostolo Paolo, che costituiscono il tema della prossima Giornata Mondiale della Gioventù, ci impegnano ad accogliere con senso di responsabilità l'intera eredità connessa con la filiazione divina donataci nel battesimo. Tale eredità comprende anche l'amore reciproco, il senso della solidarietà, la passione per la pace.

Quanto attuale è questo messaggio nel mondo di oggi, ancora profondamente lacerato da guerre, discordie e violenze di ogni genere! E' compito dei cristiani, è compito vostro, carissimi giovani, ricordare all'umanità con la parola e con l'esempio che Dio è Padre di tutti e che noi siamo tutti fratelli.

3. Fin d'ora vi dò appuntamento a Częstochowa, dove ci attende la Madonna nel suo antico Santuario sulla collina di Jasna Góra. Chi meglio di Lei può insegnarci che cosa significhi aver ricevuto "uno spirito da figli"? Chi può educarci a vivere tra noi un autentico spirito di famiglia? Al suo cuore di Madre, che abbraccia tutti e ciascuno, affido la preparazione e lo svolgimento della prossima Giornata Mondiale della Gioventù.

Madonna Nera della "Chiara Montagna",
 volgi il tuo sguardo materno
ai giovani qui presenti
e a tutti i giovani del mondo,
a chi già crede nel tuo Figlio
e a chi non L'ha ancora incontrato
sul suo cammino.
Ascolta, o Maria,
le loro aspirazioni,
chiarisci i loro dubbi,
da' vigore ai loro propositi,
fa' che vivano in se stessi
i sentimenti di un vero "spirito da figli",
per contribuire efficacemente
all'edificazione di un mondo più giusto.
Tu vedi la loro disponibilità,
tu conosci il loro cuore.
Tu sei Madre di tutti!


A tutti i giovani presenti

Vaya ahora mi saludo cordial a los num erosos grupos de jóvenes que, procedentes de tantos lugares de España y de algunos Países de América Latina, se han dado cita en la Plaza de san Pedro, en este Domingo de Ramos.

Os aliento, queridos chicos y chicas, a ser siempre testigos del Evangelio y sembradores de esperanza para que nuestro mundo sea más pacífico, justo y fraterno.

Llevad también el saludo del Papa a vuestros familiares, a vuestros compañeros y amigos. A todos bendigo de corazón.

***

Je vous salue très cordialement, chers jeunes de langue française venus pour ce rassemblement autour du Seigneur Jésus, au début de la grande Semaine où nous allons revivre le mystère de sa mort et de sa Résurrection. A vous et à tous ceux qui célèbrent dans leurs pays la Journée mondiale de la Jeunesse, je dis mon affection et ma confiance pour que vous fassiez de votre vie quelque chose de beau, et je vous bénis de grand cœur.

***

I greet all the English-speaking young people: During this Holy Week, as we celebrate the saving mysteries of Christ’s Passion, Death and Resurrection, may each of you grow in your love for the Lord, and come to an ever deeper appreciation of his gifts of freedom and newness of life. Let your love for him be effective in your service of all those around you who need your helping hand.

***

"Ihr habt den Geist empfangen,
der euch zu Kindern Gottes macht".

Mit dem Leitwort des diesjährigen Weltjugendtages richte ich einen besonderen Willkommensgruß an Euch, liebe Jugendliche aus den deutschsprachigen Ländern. Herzlich lade ich Euch dazu ein, Euch Eurer christlichen Berufung zur Gotteskindschaft immer mehr bewußt zu werden. Strebt danach, durch den Beistand des Geistes die Früchte dieses tiefen Geheimnisses, Heiligkeit, Brüderlichkeit und Freiheit, in Eurem Leben überzeugend zu verwirklichen.

Dazu möge Euch die Mitfeier der Karwoche und des Festes der Auferstehung unseres Herrn Kraft schenken und Stärkung sein.

***

Saúdo cordialmente a todos os jovens, participantes nesta VI Jornada Mundial, augurando-vos que se manifeste a extraordinária potência do "Espírito de filhos que recebestes" nos vossos corações, e por vós nos diversos ambientes e caminhos das vossas nações. Quebrai as cadeias do mal, nâo abrigueis o ódio dentro de vós, adorai o Senhor Jesus Cristo, partilhai o supérfluo e mesmo o necessário: enfim, libertai o Espírito de Filhos que vos foi dado, deixai-vos conduzir por ele, e conseguireis certamente construir a civilização da verdade e solidariedade fraterna entre todos os homens, filhos do mesmo Pai.

***

“Błogosławiony, który przychodzi w imię Pańskie”.

Serdecznie pozdrawiam młodzież polska, przybyła na dzisiejsze spotkanie z Kraju i spoza jego granic.

Pozdrawiam również tych wszystkich, którzy nie mogą być z nami dzisiaj tu, na placu Świętego Piotra, i łączą się z nami duchowo poprzez radio i telewizję.

Życzę Wam, abyście usłyszeli słowa Chrystusa w całej ewangelicznej prostocie i surowości, ponieważ On tylko ma słowa życia wiecznego.

Z serca Wam błogosławię.

***

Desidero rivolgere ora un cordiale saluto particolarmente ai giovani di lingua italiana presenti a questa solenne Celebrazione Eucaristica.

Carissimi, vi ringrazio per la vostra calorosa partecipazione, qui in Piazza San Pietro, in occasione della VI Giornata mondiale della Gioventù, e vi esorto a mettere Cristo al centro della vostra vita. Nella assidua testimonianza a Gesù potete senz’altro offrire un significativo apporto personale alla costruzione di un mondo più libero, solidale e pacifico.

 

© Copyright 1991 - Libreria Editrice Vaticana

 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana