Index   Back Top Print

[ ES  - IT  - PT ]

MESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II 
IN OCCASIONE DELLA FESTIVITÀ DI SAN STANISLAO

 

“San Stanislao, patrono nostro, protettore di tutta la patria, prega per noi!”

Trovo sulle mie labbra, ma ancor più nel mio cuore, queste non mai dimenticate parole, con le quali voi cantando andate da Wawel a Skauka traversando le strade di Cracovia. Trovo me stesso tra voi! Così come, in tanti anni, mi è stato concesso di partecipare a questa festa in onore di san Stanislao, che è festa non solo di Cracovia, ma di tutta la Polonia; di partecipare a questa processione, nella quale, di secolo in secolo, marciava verso il futuro la nostra storia tutta.

Oggi, da Roma, dal soglio dei santi Pietro e Paolo, saluto voi, cari fratelli e sorelle, tutti insieme riuniti nella solennità del patrono della Polonia, invitati dal Metropolita di Cracovia: Cardinali, Vescovi, sacerdoti, famiglie religiose maschili e femminili, abitanti di Cracovia, pellegrini di tutta la Polonia e dall’estero. Sono con voi! Vivo insieme a voi ciò che per tanti anni mi è stato dato di vivere con voi!
In questo anno del Signore 1981 vi auguro che questa tradizione, la secolare tradizione di san Stanislao, dimostri ciò che è vera, cristiana tradizione.

Tradizione radicata nel mistero pasquale della Croce, della morte e della risurrezione di Cristo.

Vi auguro che questa tradizione di san Stanislao si dimostri non soltanto uno splendido ricordo del passato, ma pure una forza animante e rinnovante sempre di nuovo i cuori degli uomini, tutta la Chiesa e il popolo. Vi auguro questo, cari connazionali, fratelli e sorelle, in questo giorno solenne, per questo prego con voi, ripetendo con la bocca e con il cuore, ripetendo con tutta la mia vita le parole: “San Stanislao, patrono nostro, protettore di tutta la patria, prega per noi!”.

Queste parole assumano, nell’anno del Signore 1981, una particolare eloquenza. Esse siano particolarmente feconde in quest’anno così difficile e, nello stesso tempo, foriero di un importante rinnovamento.

Non vi manchino le forze!

Possiate, amati connazionali, conservare l’unità dello spirito e la pace dei cuori!

Tutto ciò che è necessario per la nostra amata patria, tutto ciò faccio oggetto della comune preghiera con voi a san Stanislao, patrono della Polonia. E da qui, dalla Sede Apostolica, vi trasmetto la benedizione, che viene dal cuore: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen!

Sia lodato Gesù Cristo!

10 maggio 1981



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana