Index   Back Top Print

[ IT  - PT  - ES ]

SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
AI RAGAZZI DELL'AZIONE CATTOLICA

21 dicembre 1981

 

Carissimi ragazzi dell’Azione Cattolica!

Vi ringrazio cordialmente per essere qui venuti, insieme con l’assistente generale, monsignor Giuseppe Costanzo, e col presidente nazionale, professor Alberto Monticone, ad esprimermi di persona i vostri fervidi auguri e quelli degli appartenenti agli altri rami dell’Azione Cattolica Italiana, nell’imminenza delle festività natalizie.

Ricambio di vero cuore questo vostro gesto delicato con i migliori voti che in questi giorni santi, in cui gli occhi e i cuori di tutti i fedeli sono rivolti verso il mistero di Betlemme, si adempia per voi tutto ciò che di buono e di bello desiderate: benessere fisico e spirituale, serenità e letizia. Voi sapete che questi beni derivano da Gesù, che voi ammirate in questi giorni nei presepi delle vostre chiese e delle vostre case.

Possa egli far rinascere in ciascuno di voi un nuovo slancio negli impegni che ponete per essere ragazzi bravi in casa, nella scuola e negli incontri di Azione Cattolica; possa ancora suscitare nei vostri animi una fede forte, semplice e gioiosa, tale da poterla comunicare a tutti coloro che incontrate nei vostri ambienti.

I miei voti si allargano poi ai vostri coetanei sparsi in tutta l’Italia e in tutto il mondo: l’atteso Salvatore sia per tutti portatore di salvezza, di luce, di speranza e di vita nuova; sia egli soprattutto conforto e consolazione per i ragazzi e le ragazze che soffrono e piangono a causa della guerra, della violenza, del terremoto, della siccità e del sottosviluppo. Essi non possono essere dimenticati perché la loro condizione li avvicina di più all’umiltà, alla povertà e al dolore da cui fu storicamente segnata la nascita di Gesù Bambino. Perciò, mentre rivivete quel Mistero, che santi ed artisti hanno cercato di rappresentare devotamente, abbiate sentimenti e gesti di cristiana solidarietà per tutti i bambini poveri e bisognosi.

Con questi sentimenti, ben volentieri vi imparto una speciale benedizione apostolica, che estendo ai vostri genitori, ai vostri amici e a tutte le persone care.



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana