Index   Back Top Print


VISITA PASTORALE IN LOMBARDIA

SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
ALLA POPOLAZIONE DI VENEGONO

Sabato, 21 maggio 1983

 

Cari Fedeli di Venegono.

Con sincera gioia dirigo a voi tutti il mio saluto in questo festoso giorno di vigilia di Pentecoste.

Saluto tutti gli abitanti di Venegono Inferiore, e anche quelli di Venegono Superiore, estendo il mio affettuoso pensiero da questi ridenti colli all’intero Varesotto.

Sono venuto a Milano per la conclusione del XX Congresso Eucaristico Nazionale Italiano. Desidero, quindi, dire anche a voi che il Mistero Pasquale di Cristo, morto e risorto, è il nostro Mistero. Noi ne viviamo per mezzo dell’Eucaristia, sacrificio di Cristo, cibo delle nostre anime. L’Eucaristia è in noi fonte inesauribile di amore, al quale siamo introdotti dallo Spirito Santo. Egli ci fa scoprire Cristo e ci fa vivere una vita nuova come “sacrificio perenne a Dio gradito”.

Cari fratelli e sorelle, quanti motivi di vera letizia e indicibile speranza! Accogliamoli e testimoniamoli con una fede cristiana sempre più sicura, serena, forte, che superi le tentazioni delle varie ideologie terrestri, incapaci di soddisfare la sete di Assoluto che l’uomo reca in sé; con una fede operosa che si traduca in amore vero per gli altri.

Benedico di cuore le vostre persone, le vostre famiglie e i bambini in particolare.

© Copyright 1983 - Libreria Editrice Vaticana

 


© Copyright - Libreria Editrice Vaticana