Index   Back Top Print


  DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
ALLA COMUNITÀ
DEL PONTIFICIO SEMINARIO FRANCESE DI ROMA

Lunedì, 1° dicembre 2003

 

Signori Cardinali,
Signor Superiore,
Cari Fratelli nel Sacerdozio,
Cari Seminaristi, Cari Amici,

Sono lieto di accogliervi in questo momento, in cui il vostro Seminario celebra il suo 150° anniversario. Saluto in modo particolare i due Cardinali presenti, usciti dalla vostra casa. La formazione dei futuri sacerdoti è un compito fondamentale nella Chiesa, che richiede l'attenzione dei Vescovi, i quali ne sono i primi responsabili e ai quali compete di chiamare agli Ordini sacri, dopo aver compiuto un discernimento insieme ai sacerdoti preposti a questo. Approfittate di questa tappa per lasciarvi guidare dal Signore, con grande docilità allo Spirito e profonda obbedienza alla Chiesa e ai suoi Pastori! La vostra formazione integrale è una maturazione umana, spirituale, morale e intellettuale, che implica di fare la verità lungo il suo cammino, alla luce di Cristo e nel contatto con le realtà pastorali, accettando con fiducia l'aiuto dei formatori in seno a una comunità. Avete anche la grande possibilità di essere un luogo di accoglienza fraterno per i sacerdoti francesi che risiedono a Roma e per i presbiteri di passaggio, facendo in tal modo un'esperienza formatrice del presbiterio.

Saluto infine il personale laico, incaricato del funzionamento del Seminario.

Affidandovi all'Immacolata, Tutela Domus, imparto a tutti voi con affetto la Benedizione Apostolica.

  



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana