Index   Back Top Print

[ IT ]

DISCORSO DI PAOLO VI
ALL’ARCIDIOCESI DE L’AQUILA

Mercoledì, 27 settembre 1972

 

Figli carissimi,

Vi rivolgiamo il nostro cordiale benvenuto, nel vedervi così numerosi. Guidati dal vostro zelante Pastore, Monsignor Costantino Stella, con la partecipazione delle più alte Autorità della città e della regione, siete venuti in pellegrinaggio a Roma per manifestarci, pubblicamente e gioiosamente, il vostro affetto.

Desideriamo esprimervi, in questa circostanza, la nostra gratitudine ed il nostro compiacimento per questo filiale atto di fervida devozione alla nostra persona: un gesto, il vostro, sincero ed esemplare, il quale intende testimoniare i profondi e saldi legami che tengono unita la vostra comunità diocesana alla Cattedra di Pietro. Noi ben conosciamo il vostro secolare attaccamento alla fede cristiana, tramandatavi dai padri: portate sempre alta questa luce divina mediante una inconcussa fedeltà al messaggio evangelico, e trasmettetela ai vostri figli, insieme con le tipiche virtù della vostra gente: la laboriosità, il senso della giustizia, la generosità, il culto della famiglia.

Come segno della nostra benevolenza ed in auspicio di copiosi favori celesti, volentieri impartiamo al vostro Arcivescovo, alle Autorità qui convenute, a tutti i presenti, alle vostre famiglie e all’Arcidiocesi de L’Aquila la propiziatrice Apostolica Benedizione.



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana