Index   Back Top Print

[ IT ]

DISCORSO DI PAOLO VI AL COMITATO
PER L'ANNO INTERNAZIONALE DEL LIBRO
INDETTO DALL'UNESCO

Mercoledì, 28 novembre 1973

 

Siamo sinceramente lieti di accogliervi per esprimervi di persona la nostra soddisfazione nel ricevere il Rapporto finale sull’attività del Comitato, al quale abbiamo affidato l’incarico di tradurre in atto l’adesione della Santa Sede all’Anno Internazionale del Libro, indetto dall’UNESCO.

La mole cospicua della documentazione che ci avete presentato, e che avremo caro di percorrere con ogni attenzione, dice la ricchezza e la varietà dell’azione, svolta a tutti i livelli per testimoniare l’interesse e l’impegno della Chiesa per l’importante iniziativa, celebrata su scala mondiale.

Grazie alla competenza e alla collaborazione di tutti i Membri del Comitato, come pure alla risposta generosa delle Chiese locali, si può ben dire che è stato fatto tutto il possibile per assicurare il migliore successo a una impresa tanto benemerita per l’elevazione spirituale e per l’autentico progresso degli uomini del nostro tempo.

Pare a noi che il compito da voi assolto si possa paragonare a una vasta semina nel campo delle idee, del pensiero, della circolazione intellettuale; e soprattutto è stato un apostolato nobilissimo per la diffusione della parola di Dio e per la conoscenza della sua Rivelazione. Ci auguriamo pertanto che la grazia divina fecondi il buon terreno che ha accolto tale semina, affinché i frutti di bene durino nel tempo; e soprattutto affinché il Libro di Dio sia sempre meglio conosciuto e più intensamente amato, e dia impulso all’educazione, alla fede e a una vita cristiana profondamente vissuta e impegnata nel servizio di Dio e dell’umanità.

Con questa fervida speranza impartiamo di cuore a voi e a quanti hanno con voi collaborato, la nostra particolare Benedizione.

                                        



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana