Index   Back Top Print

[ IT ]

DISCORSO DI PAOLO VI
AL PELLEGRINAGGIO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

Sabato, 27 settembre 1975 

 

Cari figli Sammarinesi,

Con particolare compiacimento accogliamo stamane il vostro pellegrinaggio Nazionale e non possiamo tacere la Nostra sincera riconoscenza alle Autorità civili e religiose, qui presenti, che di comune accordo l’hanno organizzato, portandoci così il saluto affettuoso della vostra antica e nobile Repubblica.

Siate dunque i benvenuti! Se grande è la gioia vostra di poter coronare la vostra celebrazione giubilare con un incontro di comunione, di preghiera, di fedeltà intorno al Papa, non minore è la consolazione che Noi stessi proviamo nel costatare questa vostra eloquente testimonianza di affetto e di venerazione verso l’umile persona del Successore di Pietro. Nel clima spirituale e tonificante di questo Anno Santo, la vostra presenza vuole significare che San Marino non è soltanto la meta cara ai turisti di ogni Nazione per le sue antiche memorie e per la suggestiva bellezza del suo paesaggio, ma è altresì un Paese che sente ancora quanto mai vivo l’influsso che la fede cristiana fin dalle origini ha avuto sulle tradizioni, sulle istituzioni civili e sulle genuine virtù del suo popolo.

Qual migliore augurio, allora, potremo oggi formulare per voi se non quello di adesione sempre più convinta e fedele a quel patrimonio di ideali morali e religiosi che formano il vostro titolo d’onore? Perciò, figli carissimi, insieme al ricordo di questo incontro, conservate nel vostro cuore le parole che il Papa rivolge a ciascuno di voi: continuate a camminare sulle orme cristiane dei vostri padri. Vanto della vostra Repubblica è l’amore della libertà. Ma non dimenticate che la libertà vera, quella a cui vi ha educato il vostro Santo Fondatore e Patrono, è la libertà dei figli di Dio, che poggia saldamente sui principii intramontabili del Vangelo. Essa fiorisca e prosperi sempre in mezzo a voi e vi aiuti a crescere nella verità e nell’amore fraterno, e a dare alla vostra vita una costante impostazione di serietà costruttiva e feconda, per il bene dei singoli, delle famiglie e di tutta la comunità.

A tanto vi conforti la Nostra Apostolica Benedizione che amiamo impartirvi insieme a tutto il vostro popolo, affinché la gioia e la pace del Signore siano sempre nei vostri cuori.

                                                      



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana