Index   Back Top Print

[ ES  - IT ]

DISCORSO DEL SANTO PADRE PAOLO VI
AI SACERDOTI NOVELLI

Mercoledì, 14 giugno 1978

 

Vi accogliamo con paterno affetto e con sincera letizia, Sacerdoti novelli della diocesi di Brescia, che avete voluto iniziare il vostro ministero con una visita al Papa.

Vi ringraziamo, figli carissimi, per questo vostro gesto così delicato e significativo, che ci fa ricordare, con viva emozione, le primizie del nostro apostolato, e ci spinge a riflettere brevemente insieme con voi sull’altissima dignità del Sacerdozio. « Il fine cui tendono i Presbiteri con il loro ministero e la loro vita è la gloria di Dio Padre in Cristo »: sono parole del Concilio Vaticano Secondo (Presbyterorum Ordinis, 2). Cercate sempre e solo la gloria di Dio, mediante l’impegno costante ed indefesso della predicazione della Parola di Dio; dell’amministrazione devota dei Sacramenti; del servizio generoso verso i piccoli, i giovani, i poveri, i malati; della continua preghiera adorante; della serena obbedienza nei confronti del vostro Pastore; della carità concorde ed operosa verso i Confratelli.

E mentre facciamo voti che il vostro ministero sia fecondo di bene soprannaturale, invochiamo su di voi i doni di Cristo, Sommo ed Eterno Sacerdote, e vi impartiamo di cuore una speciale Benedizione Apostolica, che volentieri estendiamo ai vostri genitori e a tutti coloro che vi sono cari.

Successivamente Paolo VI riceve il Cardinale John Joseph Wright e alcuni suoi familiari i quali presentano al Santo Padre il novello sacerdote John Joseph Wright, nipote de1 signor Cardinale, ordinato lunedì 12 giugno nel corso di una semplice e composta cerimonia presieduta dallo stesso Cardinale nella Chiesa romana di Gesù Divino Maestro alla Pineta Sacchetti. Al gruppo il Santo Padre rivolge il seguente discorso.

Venerable Brother and dear sons and daughters,

To all of you we call say: “This is the day which the Lord has made; let us rejoice and be glad in it” (Ps. 118, 24). Today is like the continuation of last Monday, Ordination Day, when Cardinal John Joseph Wright conferred the priesthood of Jesus Christ on his nephew. For the entire Wright Family and for all present it is a moment of joy and faith: to renew near the tomb of Peter, and before us his Successor, your faith in the mystery of Christ’s ministerial priesthood, trough which his salvific action is continued in the world in every generation.

And for the new priest, John Joseph, it is an occasion for deep gratitude to God and earnest resolve. The challenge of grace that is yours today is one of fidelity-fidelity to Jesus Christ,, to his Church and to the ministry you have received. We know that you renew your commitment today with generosity before your parents, your family and the entire people of God. Our prayer for you and for all the new priests of the Church is that the Lord Jesus will confirm you in his love forever.

To all of you we impart our special Apostolic Blessing.

                                            



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana