Index   Back Top Print


PREGHIERA DI SUA SANTITÀ PIO XII
ALLA SS.MA VERGINE VERGINE*

 

O Vergine bella come la luna, delizia del cielo, nel cui volto guardano i beati e si specchiano gli angeli, fa che noi, tuoi figliuoli, ti assomigliamo e che le nostre anime ricevano un raggio della tua bellezza, che non tramonta con gli anni, ma che rifulge nell'eternità.

O Maria, sole del cielo, risveglia la vita dovunque è morte rischiara gli spiriti dove sono le tenebre. Rispecchiandoti nel alto dei tuoi figli, concedi a noi un riflesso del tuo lume e del tuo fervore.

O Maria, forte come un esercito, dona alle nostre schiere la vittoria. Siamo tanto deboli, e il nostro nemico infierisce con anta superbia. Ma con la tua bandiera ci sentiamo sicuri di vincerlo; egli conosce il vigore del tuo piede, egli teme la maestà del tuo sguardo. Salvaci, o Maria, bella come la luna, eletta come il sole, forte come un esercito schierato, sorretto non dall'odio, ma dalla fiamma dell'amore. Così sia.

 

Die 17 Ianuarii 1956

Ssmus  D. N. Pius div. Prov. Pp. XII benigne tribuere dignatus est partialem uingentorum dierum Indulgentiam a christifidelibus saltem corde contrito acquirenam quoties supra relatam orationem devote recitaverint. Contrariis quibuslibet minime obstantibus.

 

N. Card. CANALI, Paenitentiarius Maior

S. Luzio, Regens

 

L. + S.


*Discorsi e Radiomessaggi di Sua Santità Pio XII, XVIII,
Diciottesimo anno di Pontificato, 2 marzo 1956 - 1° marzo 1957, p. 901
Tipografia Poliglotta Vaticana

   



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana