Index   Back Top Print

[ IT ]

CHIROGRAFO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XV
COL QUALE SI CONCEDONO INDULGENZE
A COLORO CHE RECITERANNO LA PREGHIERA
IN ESSO CONTENUTA

 

O Dio di bontà e di perdono, col cuore trafitto ci stringiamo intorno ai vostri altari ed imploriamo misericordia.

Dopo gli orrori della guerra, il flagello più grande è quest’odio feroce per cui gli uomini di una stessa famiglia s’inseguono e si uccidono per fazioni di parte. La terra, in cui più ha sorriso la pietà cristiana e che è stata la culla di ogni gentilezza, sta per divenire un campo cruento di lotte civili. Misericordia, o Signore! Voi, che avete rivelato nella legge nuova il perdono delle offese e l’amore dei nemici, fate che si riabbraccino coloro che non sono nemici ma fratelli; fate che, deposte le armi che sanguinano, tutti possano ripetere nella dolce lingua comune la preghiera che ci avete insegnato: « Padre nostro, che sei ne’ cieli », e che, vedendo il vostro Figlio aprire il cuore e le braccia ai suoi crocifissori, sentano inondarsi l’anima della carità più viva per ripetere con umile confidenza: « Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori ».

Vergine Immacolata, Regina dei cuori, scendete in mezzo ai vostri figli e fate sentire la vostra voce di Madre: Voi sola potete, con la vostra intercessione, riconciliarli con Dio e riconciliarli tra loro: Voi sola potete far loro gustare la dolcezza di quella pace, che è preludio della vita eterna, e così sia.

Dal Vaticano, nel giorno del Nostro onomastico, 25 luglio 1921.

 

BENEDICTUS PP. XV


Copyright © Libreria Editrice Vaticana

 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana