Index   Back Top Print

[ EN  - ES  - FR  - IT  - PT ]

VIDEOMESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
ALLA VIGILIA DEL VIAGGIO APOSTOLICO
NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA
[25-30 NOVEMBRE 2015]

 

Cari fratelli e sorelle della Repubblica Centroafricana,

A pochi giorni dal viaggio che mi condurrà da voi, tengo a dirvi la gioia che provo e a salutare già ognuno tra voi con l’affetto più grande, qualunque sia la sua etnia o la sua religione. Sarà la prima volta nella mia vita che verrò nel continente africano, così bello e così ricco per la sua natura, le sue popolazioni e le sue culture; e mi aspetto belle scoperte e incontri arricchenti.

Il vostro caro Paese vive da troppo tempo in una situazione di violenza e d’insicurezza di cui molti di voi sono le vittime innocenti. Il fine della mia visita è innanzitutto di portarvi, in nome di Gesù, il conforto della consolazione e della speranza. Auspico di tutto cuore che la mia visita possa contribuire, in un modo o nell’altro, a guarire le vostre ferite e ad aprire un futuro più sereno per il Centroafrica e per tutti i suoi abitanti.

Il tema di questo viaggio sarà: passiamo all’altra riva. È un tema che invita le vostre comunità cristiane a guardare risolutamente avanti, e incoraggio ognuno a rinnovare il suo rapporto con Dio e con i fratelli per edificare un mondo più giusto e più fraterno. In particolare avrò la gioia di aprire per voi — un po’ in anticipo — l’Anno Giubilare della Misericordia, che sarà per ognuno, spero, l’occasione provvidenziale di un autentico perdono, da ricevere e da dare, e di un rinnovamento nell’amore.

Vengo da voi come messaggero di pace. Avrò a cuore di sostenere il dialogo interreligioso per incoraggiare la coabitazione pacifica nel vostro paese; so che ciò è possibile, perché siamo tutti fratelli.

Vi chiedo di pregare per me. Imploro l’aiuto della Vergine Maria e vi dico a presto.

 

 


© Copyright - Libreria Editrice Vaticana