Index   Back Top Print


GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 2 agosto 1992

 

Carissimi fratelli e sorelle!

1. Ho la gioia oggi di incontrarvi per la prima volta, dopo la mia degenza al "Gemelli", durante la quale ho sentito la solidarietà e la vicinanza spirituale di tanta gente. Di questo ringrazio il Signore e ringrazio tutti. Saluto con affetto la popolazione di Castelgandolfo, che mi ha accolto con la consueta cordialità per questo periodo di convalescenza e di riposo; saluto i villeggianti e i pellegrini, come pure quanti si uniscono alla recita dell'Angelus mediante la radio e la televisione.

2. Riprendiamo quest'oggi il nostro pellegrinaggio spirituale attraverso i Santuari americani, per condividere con le Comunità ecclesiali di quel continente l'"anno singolare" (cfr. Omelia, 1° gennaio 1992) che esse stanno vivendo, nel V Centenario della loro evangelizzazione. Proprio in questa domenica, in Costa Rica si celebra la Patrona, "Nuestra Señora de los Angeles". Nel Santuario a lei dedicato, che si trova nell'antica Capitale, Cartago, si venera la "Negrita", come affettuosamente viene chiamata dalla gente del luogo l'immagine della Vergine, scoperta nel 1635 da una giovane meticcia sopra una pietra. Nell'attuale tempio, costruito nel 1910 accorrono durante tutto l'anno, ma particolarmente oggi, migliaia di pellegrini, animati da immensa speranza.

3. A loro ci uniamo anche noi per affidare a Nostra Signora degli Angeli la IV Conferenza Generale dell'Episcopato Latinoamericano, ormai vicina, che traccerà le linee della nuova evangelizzazione per i prossimi anni.

Ottenga la Vergine Santissima dal Divin Salvatore forza, luce e grazia per tutti noi!


Saluto ai pellegrini di varie nazionalità  

Pèlerins de langue française, je vous souhaite un temps de repos qui vous permette de vous tourner davantage vers le Christ Sauveur!  

I cordially greet all the English–speaking pilgrims and visitors and I thank you for your wishes and prayers.

Sehr herzlich grüsse ich alle deutschsprachigen Pilger.

Un afectuoso saludo a los peregrinos de lengua española, junto con mi Bendición Apostólica.

Ai numerosi pellegrini venuti dalla Polonia  

Niech będzie pochwalony Jezus Chrystus!

Pozdrawiam wszystkich pielgrzymów z Polski, pozdrawiam błogosławioną Kingę ze Starego Sącza. Pozdrawiam pielgrzymów z Wrocławia i błogosławię obraz, który ze sobą przynieśli. Niech będzie pochwalony Jezus Chrystus!  

Ringraziamento per la solidarietà e la vicinanza spirituale di tanta gente 

“Carissimi fratelli e sorelle! Ho la gioia oggi di incontrarvi per la prima volta, dopo la mia degenza al “Gemelli”, durante la quale ho sentito la solidarietà e la vicinanza spirituale di tanta gente. Di questo ringrazio il Signore. Saluto con affetto la popolazione di Castel Gandolfo, che mi ha accolto con la consueta cordialità per questo periodo di convalescenza e di riposo; saluto i villeggianti e i pellegrini, come pure quanti si uniscono alla recita dell’Angelus mediante la radio e la televisione”.

 

© Copyright 1992 - Libreria Editrice Vaticana

 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana