Index   Back Top Print

[ EN  - ES  - IT  - PT ]

  PAROLE DI SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
PRIMA DELLA MESSA, CON LA PARTECIPAZIONE DI
NERSES PIETRO XIX, PATRIARCA DI CILICIA DEGLI ARMENI

Lunedì, 13 dicembre 1999

 

Beatitudine, Venerati Fratelli!

I Vostri passi vi hanno condotto alla casa del Papa, per celebrare con lui l'Eucaristia, segno di piena e perfetta comunione nella fede. Sono lieto di accoglierVi qui, nell'intimità di questa Cappella, che esprime bene il sentimento di affetto e di fraternità che mi lega alla Vostra persona, Beatitudine, e a quella dei Vescovi della Chiesa armena cattolica, qui presenti. La casa del Papa è la Vostra casa. Le braccia del Vescovo di Roma e della Chiesa cattolica si aprono a Voi, per accoglierVi con gioia. Partecipano spiritualmente a questa Eucaristia tutti i figli e le figlie della Vostra Chiesa.

Questa comunione, che è dono di Dio, è la nostra forza. E' Lui che ci dona il suo Corpo e il suo Sangue, che ci scambieremo in segno di piena condivisione nella fede. A Lui affido la Vostra persona, Beatitudine, e il cammino della Vostra Chiesa. Maria, la Santa Madre di Dio, i Santi Pastori, i Monaci e soprattutto i Martiri armeni Vi accompagnino nei primi passi del Vostro ministero e per tutto il tempo che Dio Vi concederà per il servizio della Santa Chiesa.

 

© Copyright 1999 - Libreria Editrice Vaticana 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana