Index   Back Top Print

[ DE  - EN  - ES  - FR  - IT  - PT ]

MESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II
AI VESCOVI AMICI DEL MOVIMENTO DEI FOCOLARI
PARTECIPANTI AL 22° CONVEGNO ECUMENICO  

Venerati Fratelli!

1. Con gioia invio il mio cordiale saluto a ciascuno di voi, Vescovi amici del Movimento dei Focolari, partecipanti al 22° Convegno ecumenico che, a causa dei tragici avvenimenti degli ultimi giorni, avete dovuto trasferire da Istanbul a Rocca di Papa.

Se non avete potuto rendere visita alla veneranda Chiesa di sant’Andrea a Costantinopoli, con grande affetto vi accoglie però la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Roma e vi offre l'ospitalità riservata ai fratelli in Cristo.

2. Il programma di questo vostro annuale incontro è centrato sulla frase della Sacra Scrittura: "Voi siete tutti uno in Cristo Gesù" (Gal 3,28). Si tratta di un tema attuale più che mai: esso può fornire una risposta valida alle gravi lacerazioni che affliggono il mondo di oggi.

Possa il vostro Congresso rafforzarvi nell’impegno ecumenico ed accelerare il cammino verso quella piena unità per la quale Gesù ha pregato il Padre e per la quale ha offerto la sua vita!

Voi ben sapete quanto l'unità dei Cristiani mi stia a cuore e come ad essa, sin dall’inizio del mio Pontificato, abbia dedicato costante attenzione.

3. Ripeto a voi, carissimi Fratelli nell’Episcopato, quanto ho scritto recentemente all'Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani: "La forza dell'amore ci spinge gli uni verso gli altri e ci aiuta a predisporci all'ascolto, al dialogo, alla conversione, al rinnovamento (cfr Unitatis redintegratio, 1)". E ancora: "Soltanto un'intensa spiritualità ecumenica, vissuta nella docilità a Cristo e nella piena disponibilità ai suggerimenti dello Spirito, ci aiuterà a vivere con il necessario slancio questo periodo intermedio durante il quale dobbiamo fare i conti con i nostri progressi e con le nostre sconfitte, con le luci e con le ombre del nostro cammino di riconciliazione" (Messaggio del 3.11.03).

4. Con affetto fraterno vi incoraggio a perseverare nell’itinerario  apostolico intrapreso e, mentre assicuro la mia preghiera per le vostre attività pastorali, imparto una speciale Benedizione Apostolica a tutti voi, estendendola volentieri alla Sig.na Chiara Lubich, che vi ha accolto, e a quanti vivono nel Centro del Movimento dei Focolari.

Dal Vaticano, 25 Novembre 2003

GIOVANNI PAOLO II

      



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana