Index   Back Top Print


DISCORSO DEL SANTO PADRE GIOVANNI XXIII
AGLI AUTOMOBILISTI
IN OCCASIONE DELLA FESTIVITÀ
DELLA CELESTE PATRONA
SANTA FRANCESCA ROMANA

Mercoledì, 9 marzo 1960

 

Diletti figli!

Nell'atto di accogliervi sulle soglie del tempio massimo della cristianità, amiamo volentieri estendere a voi, ed alle vostre famiglie, la grande Benedizione che, più volte al giorno, Ci esce dal cuore, e affidata ad innumerevoli fedeli raggiunge gli estremi confini della terra. La cerimonia odierna, compiuta presso Santa Francesca Romana, è significativa e beneaugurante. Possiate voi portare dovunque la letizia, la serenità, la prosperità: e raccogliere sul vostro cammino il frutto delle buone opere compiute. Amate la disciplina di voi stessi e delle vostre macchine, così che nel vostro muovervi, talora frettoloso, vediate realizzato in voi il voto liturgico: Iter prosperum, tempusque tranquillum. Sempre l'entusiasmo nel cuore in pace con Dio: sempre la tranquillità del lavoro e l'amore del prossimo. Fiat, fiat; così sia, così sia.

 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana