Index   Back Top Print

[ IT ]

DISCORSO DI PAOLO VI
AI CONSIGLIERI DEL CENTRO STUDI E RICERCHE
SULL'ANTICA PROVINCIA ECCLESIASTICA RAVENNATE

Mercoledì, 11 ottobre 1972

 

Siamo lieti di intrattenerci, sia pure per breve tempo, con voi, figli carissimi, che in rappresentanza del Centro Studi e Ricerche sull’Antica Provincia Ecclesiastica Ravennate siete venuti a porgerci l’omaggio dei volumi degli Atti finora pubblicati dai vostri annui Convegni.

Vi ringraziamo di cuore del pensiero gentile ed esprimiamo il nostro sincero compiacimento per l’opera altamente benemerita da voi svolta nel campo della ricerca storica ecclesiastica. I risultati di questi vostri studi, come attestano eloquentemente i volumi che ci avete portato in dono, manifestano quanto sia fiorente la vitalità del vostro Centro, giovane di anni, ma ricco di opere e di iniziative, e quanti tesori giacciano inesplorati negli archivi, in attesa di studiosi esperti e volenterosi che li portino alla luce.

Di qui l’importanza delle vostre ricerche, importanza che non si limita alla pura erudizione storica e alla possibilità di illuminare un passato degno di essere conosciuto e indagato. Trattandosi, nel vostro caso, delle vicende ecclesiastiche, noi amiamo ancor più rilevare nel vostro contributo un aiuto prezioso alla riscoperta dell’autentica Tradizione della Chiesa, la quale «nella sua dottrina, nella sua vita e nel suo culto, perpetua e trasmette a tutte le generazioni tutto ciò che essa ha, e tutto ciò che essa crede» (Dei Verbum, 8). Intesa in questo senso, la ricerca storica, specialmente in questo periodo Post-conciliare, potrà trasformarsi in vitalità pastorale per l’auspicato rinnovamento della Chiesa.

In questa felice circostanza, desideriamo additare l’esempio del vostro Centro a modello e a sprone in un settore di ricerche e di studi, che si presenta quanto mai vasto e fecondo, e nel quale vorremmo vedere esercitarsi in misura ben più larga l’impegno dei sacerdoti e dei religiosi d’Italia.

A voi, pertanto, il nostro paterno incoraggiamento a proseguire nei vostri generosi intenti; e mentre formuliamo voti per il costante sviluppo di tutte le vostre iniziative, volentieri vi impartiamo la nostra Apostolica Benedizione.

 



© Copyright - Libreria Editrice Vaticana